I protagonisti dell’edizione 2016 – Riccardo Cepach

cepach_riccardo_3L’edizione 2016 di Bloomsday Salerno vanta la presenza di prestigiose personalità ed artisti di spessore.

Uno degli ospiti più attesi è senza dubbio Riccardo Cepach, Responsabile del Museo Svevo e del Museo Joyce di Trieste, che sarà protagonista dell’incontro di sabato 25 giugno (ore 21.00 – Ostello Salerno Ave Gratia Plena – Ingresso libero) intitolato “TRIESTE, AH TRIESTE HATES MY LIVER” – James Joyce a Trieste fra miti e osterie.

Nato il 26 marzo 1970, triestino, dottore di ricerca in Italianistica, conferenziere e relatore in Italia ed all’estero, autore di saggi ed articoli di divulgazione letteraria, collaboratore di lungo corso del quotidiano di Trieste “Il Piccolo”, Riccardo Cepach è il Direttore artistico del Festival “Bloomsday. Una festa per Joyce”, che si svolge ogni anno nei giorni che precedono e seguono il 16 giugno, e della manifestazione “Buon Compleanno Svevo”, che si tiene il 19 dicembre.

Si è sempre interessato con grande attenzione alla straordinaria stagione culturale che Trieste visse a cavallo fra Otto e Novecento, quando personalità come Richard Francis Burton, Umberto Saba, James Joyce ed Italo Svevo rivoluzionarono l’arte letteraria d’Occidente.

Su tali argomenti ed autori – con un’attenzione privilegiata per Svevo – ha realizzato manifestazioni, conferenze, mostre, audiovisivi e libri, fra cui “Quanto hai lavorato per me, caro Fortuna! Lettere e amicizia fra Umberto Saba e Aldo Fortuna” (2007), “Guarire dalla cura. Italo Svevo e la medicina” (2008), “Lastricato di buoni propositi. Il centocinquantenario della nascita di Italo Svevo 1861-2011” (2012), “Alla peggio andrò in biblioteca. I libri ritrovati di Italo Svevo” (con Simone Volpato, 2013), cui si aggiunge la cura del volume di Italo Svevo “Il collaboratore avventizio. L’uomo d’affari. E altre nuove dalla biblioteca perduta” (2013), che raccoglie due giovanili bozzetti sveviani sconosciuti, ed il recente “La Lega delle Nazioni” (con Silvia Buttò, 2015), in cui restituisce al saggio sveviano “sulla teoria della pace” il titolo voluto dall’autore.

Nel corso degli anni ha avuto la fortuna di scoprire o di venir messo sulle tracce di diversi piccoli inediti sveviani, che ha pubblicato sui quotidiani e su riviste.

Riccardo Cepach protagonista di Bloomsday Salerno 2016.
Save the date: 25 giugno 2016.